Risultati record per il gruppo Generali

Risultati da record per Generali che ha archiviato il semestre con utile netto da oltre 1,77 miliardi (+26%) battendo il consensus degli analisti che puntavano su 1,6 miliardi di euro

Risultati da record per Generali che ha archiviato il semestre con utile netto da oltre 1,77 miliardi (+26%) battendo il consensus degli analisti che puntavano su 1,6 miliardi di euro. Il titolo ha lautamente incassato dalla novità archiviando la giornata di ieri con un guadagno del 2,26% a 29,41 euro (ma oggi torna indietro perdendo oltre 1,4 punti percentuali). La vera novità però è stata però la vendita di nuova Tirrena ai francesi di Groupama azionisti con il 4,86% del capitale di Mediobanca, che, come noto, è la controllante del Leone di Trieste.

Può essere utile ricordare che l’acquisto di Toro assicurazioni aveva fatto storcere il naso all’Antitrust di Antonio Catricalà per l’eccessiva concentrazione nel settore danni alla luce anche dei rapporti proprietari con la Fonsai dei Ligresti. L’Autorità che vigila sulla concorrenza si era spinta a consigliare la vendita proprio di Nuova Tirrena, ma in un secondo momento il Tar del Lazio aveva annullato ogni provvedimento in proposito sostenendo che alla luce delle caratteristiche del mercato italiano nel ramo danni del settore assicurativo, non c’era comunque nulla di preoccupante nel nuovo assetto del comparto.

Adesso l’Antitrust ha tempo fino al prossimo 25 dicembre per esprimersi in merito ed eventualmente per fare ricorso al Consiglio di Stato. È probabilmente però troppo presto perché decida. Oltretutto, sebbene Groupama raggiunga una quota ni Italia di solo il 3% circa, l’operazione coinvolgendo soggetti di diverse nazioni potrebbe interessare anche l’Antitrust europea. Almeno in teoria.

Per Nuova Tirrena, ha dichiarato ieri l’ad di Generali Giovanni Perissinotto, erano state presentate tre offerte; ma quella francese da 1,25 miliardi era, per i multipli che girano sul mercato e per il capital gain da 240 milioni che consentiva al Leone, da non perdere.

Nel frattempo Generali continua a macinare risultati e dopo l’annuncio del buy back da 1,5 miliardi di euro e la vendita di nuova Tirrena oggi gli analisti di JpMorgan hanno portato a 32,8 euro da 31,6 il target price sulle azioni Generali. D’altra parte i risultati sono tanto positivi che il management ha deciso di revisionare il piano industriale e prevede di presentarne la nuova versione il prossimo 28 settembre.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su