Prezzi sigarette devono salire: l'Unione Europea chiede al Governo di aumentare la tassazione

Secondo la Commissione europea il prezzo e le misure fiscali costituiscono mezzi efficaci per la riduzione del consumo di tabacco

Secondo la Commissione europea il prezzo e le misure fiscali costituiscono mezzi efficaci per la riduzione del consumo di tabacco. Tuttavia questi mezzi devono essere conformi agli obblighi previsti dal diritto comunitario e così non accade in Italia.

L'esecutivo ha infatti avviato una procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese (anche di Austria e Irlanda) al quale raccomanda un aumento dei diritti di accisa sulle sigarette. Ne

Tra le misure che possono essere adottate per diminuire il consumo del tabbato, per la Commissione vi è l'aumento dei diritti di accisa e delle tasse minime per contrastare il consumo di sigarette.

Tali misure hanno effetti sui prezzi uguali a quelli prodotti dalla fissazione del prezzo minimo, senza tuttavia limitare la concorrenza sulla base del prezzo a beneficio esclusivo dei produttori, proteggendo i loro margini di profitto.

Il Belgio, ad esempio, si è conformato al parere della Commissione e ha modificato la sua legislazione in modo da rispettare il diritto comunitario.


Ciò ha permesso di aumentare le entrate del bilancio dello Stato e di ottenere un aumento dissuasivo del prezzo del tabacco.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su