Aumentano le entrate fiscali a maggio e quindi anche il "tesoretto"

Le entrate fiscali registrano un robusto incremento anche a maggio: secondo le prime anticipazioni riportate dal Sole 24Ore e confermate da autorevoli fonti, gli incassi erariali al 28 maggio segnano un aumento del 7,6% su base annua

Le entrate fiscali registrano un robusto incremento anche a maggio: secondo le prime anticipazioni riportate dal Sole 24Ore e confermate da autorevoli fonti, gli incassi erariali al 28 maggio segnano un aumento del 7,6% su base annua. Considerando i primi 5 mesi dell'anno (gennaio-maggio) l'incremento e' del 7,2%.

Un aumento che si spiega sia con la buona congiuntura economica, sia con il miglioramento del recupero dell'imponibile grazie alla maggior efficienza della 'macchina' fiscale. Sempre secondo le anticipazioni dei dati di maggio, risulta in crescita l'Iva sugli scambi interni: +7,8% (da 10,4 mld del 2006 a 11,3 mld) e +5,9% nei primi 5 mesi del 2007.

Discorso a parte per l'andamento dell'Ires, che segna un +130,5% dovuto a scadenze di tipo contabile. Un andamento complessivo delle entrate che potrebbe anche avere riflessi sul cosiddetto "tesoretto" nel senso che la dote preventivata di 2,5 mld, potrebbe anche risultare piu' sostanziosa e salire di altri 1-2 miliardi di euro.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su