Riforma delle pensioni: il consiglio dei ministri si propone di accellerrare la riforma

Nel vertice di maggioranza a palazzo Chigi si è convenuto 'in particolare sull'esigenza di accelerare su alcuni progetti di riforma, quali quelli relativi alle pensioni, alle leggi sul lavoro e sulla competitività, valorizzando il principio d

Nel vertice di maggioranza a palazzo Chigi si è convenuto "in particolare sull'esigenza di accelerare su alcuni progetti di riforma, quali quelli relativi alle pensioni, alle leggi sul lavoro e sulla competitività, valorizzando il principio della collegialità".

E' quanto si legge in una nota di palazzo Chigi rilasciata al termine del vertice dell'Unione "sull'azione di governo", tenutasi "su invito del Presidente Prodi, in vista dei provvedimenti da prendere sulla distribuzione del surplus fiscale, le riforme istituzionali e dello stato sociale".

Dall'incontro "è emersa la necessità di rilanciare con forza il programma di governo, anche in occasione del Dpef, richiamando a un più ampio dialogo con i territori e le comunità. Il dibattito ha consentito di valutare le priorità di intervento, sia a livello parlamentare che politico".

Dal vertice è inoltre emersa unanime valutazione sul voto amministrativo, che ha evidenziato "uno stato di bisogno e una richiesta di ascolto a cui la maggioranza di centrosinistra sente il dovere di dare risposte con determinazione e tempestività, intensificando l'impegno comunicativo e di presenza sui territori in vista dei ballottaggi del 10 e 11 giugno".

E sul caso Visco-Gdf e le mozioni e gli ordini del giorno presentati in Parlamento, l'Unione "ha dato mandato al Presidente del Consiglio di esaminare le soluzioni utili ad evitare posizioni e comportamenti non unitari".





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su