Credito d’imposta per gli investimenti nelle aree svantaggiate anche se fatti in affitto o locazione

Da quanto stabilito il bonus avrà un effetto retroattivo su tutti gli investimenti realizzati nel periodo intercorso tra dicembre 2001 e 2006.

Gli imprenditori possono beneficiare del credito d’imposta per gli investimenti effettuati nelle aree svantaggiate, anche se sono stati concessi in locazione, questo quanto stabilito dalla circolare esplicativa 29/E dell’Agenzia delle Entrate che fornisce chiarimenti sull’applicazione della Visco-sud e successive modifiche, ossia sull’applicazione del credito d’imposta per investimenti nelle aree svantaggiate.

Da quanto stabilito il bonus avrà un effetto retroattivo su tutti gli investimenti realizzati nel periodo intercorso tra dicembre 2001 e 2006.

In particolare l’Agenzia chiarisce che in caso di locazione di un immobile strumentale per il quale si usufruisce di un credito d’imposta, il credito decade in tutti i casi tranne quando gli immobili dati in locazione costituiscono un complesso unitario polifunzionale destinato allo svolgimento di un attività commerciale e il locatario li destini all’esercizio di attività d’impresa.

Rientrano in questa categoria ad esempio le singole unità immobiliari per le quali sussiste un vincolo funzionale, come centri commerciali e villaggi turistici, o le unità immobiliari destinate ad attività correlate a quella principale esercitate nel medesimo complesso polifunzionale, come le sale cinematografiche alle quali sono collegati altri servizi, quali bar, ristoranti etc.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su