Fiducia consumatori ad Aprile: forte calo in Italia, in particolare sugli indicatori del risparmio

Per il mese d'aprile, la rilevazione mensile dell'Isae registra un forte calo della fiducia dei consumatori

Per il mese d'aprile, la rilevazione mensile dell'Isae registra un forte calo della fiducia dei consumatori: l'indice destagionalizzato scende, infatti, a 107,8 da 112,6 tornando sui valori dello scorso maggio.

Peggiorano anche le opinioni sul quadro economico generale e personale degli intervistati, con i relativi indici che scendono, rispettivamente, da 101,7 e da 117,5 a 97,6 e 112,5. L'indice che misura le opinioni sulla situazione corrente cala a 114 (da 115,4), quello che comprende le valutazioni sulle prospettive future cade da 107,4 a 100,6.

Il calo, come si legge nella una nota l'Istituto, "è diffuso a tutti i principali indicatori che compongono la fiducia, ma è particolarmente intenso per le valutazioni sulle possibilità future di effettuare risparmi, serie storicamente caratterizzata da una elevata variabilità e che da sola determina quasi la metà della caduta registrata dall'indice generale".

Secondo le consuete domande trimestrali sulle spese per l'automobile e l'abitazione, si riducono le intenzioni di acquisto dell'auto, mentre rimangono stazionarie quelle relative all'acquisto e alla manutenzione della casa. La flessione, comune a tutto il territorio nazionale, risulta molto più marcata nel Centro-Sud rispetto al Nord del paese.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su