Dopo i deludenti risultati, Michael Dell ritorna a capo dell'omonima azienda

Kevin Rollins non è più il Ceo di Dell, al suo posto torna il fondatore della società, Michael Dell

Kevin Rollins non è più il Ceo di Dell, al suo posto torna il fondatoredella società, Michael Dell. La sostituzione, in realtà un vero eproprio allontanamento di Rollins che perde anche il suo posto neldirettivo, è stata decisa dallo stesso Dell di fronte ai deludentirisultati dell'ultimo anno e alle investigazioni della Sec sui bilanciaziendali.

OraDell avrà l'arduo compito di risollevare le sorti di un'impresa chepartita dal nulla (il budget iniziale dello studente universitario Dellnel 1984 fu di mille dollari) aveva scalato le posizioni del mercatodei Pc fino a diventare il principale rivenditore di computer negli Usa.

Arallentare la crescita di Dell è stata la competizione di Hp e diLenovo e il fatto che il modello di business che ha reso celebrel'azienda - il Direct Model (personalizzazione dei pc, e rapidaconsegna al cliente) - è stato copiato, come spesso accade alle buoneidee. Inoltre la società non si è mai particolarmente distinta nellaproduzione di laptop e notebook.

L'impresa che attende ora Michael Dell (che come riporta il comunicato ufficiale fuil più giovane Ceo di una azienda della lista di Fortune 500) non èsemplice: oltre a recuperare nel prossimo futuro le quote di mercateperse, dovrà anche evitare che le investigazioni della Sec portino,come qualcuno ha lasciato intuire nei giorni scorsi, alla modifica deirisultati finanziari degli anni passati. Una lotta su due frontiquindi, mantenere il passato e pianificare meglio il futuro.

CNetricostruisce meticolosamente i rapporti trai due amici Dell e Rollins,mentre Business Week riporta due interviste a Michael Dell, la prima risale al novembre scorso ed è la difesa dell'operato di Rollins, l'altra realizzata ieri in cui sempre Michael Dell dichiara che tornerà ad essere il Ceo.


Gabriele De Palma





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su