Tiscali pronta a siglare nuove alleanze e accordi commerciali, in particolare nel settore mobile

La settimana è iniziata per Tiscali con una fiammata che ha portato il titolo della internet company a guadagni intorno al punto e mezzo percentuale

La settimana è iniziata per Tiscali con una fiammata che ha portatoil titolo della internet company a guadagni intorno al punto e mezzopercentuale. Già a metà mattina, però, le azioni hanno ritracciato finoa ridurre i guadagni a mezzo punto in accordo con i principali indicidi piazza Affari. Gli acquisti di azioni della compagnia di Renato Soru(il governatore della Sardegna ha in portafoglio il 25% circa di questapublic company dal flottante superiore al 60%) sono probabilmente statisuggeriti da un report di Goldman Sachs che ha alzato il target price a2,68 (contro i 2,38 euro di prima): è proprio a quel prezzo, infatti,che si è bloccata l'azione stamattina.

Forse, però, a spingere al rialzo le azioni di Tiscali hannocontribuito anche le dichiarazioni bellicose del suo amministratoredelegato Tommaso Pompei al settimanale Borsa & Finanza. L’ad haannunciato gli obiettivi della compagnia per il 2006 (il bilanciodell’anno scorso deve ancora essere pubblicato) e ha parlato di ricavia 688 milioni di euro e di un margine operativo lordo da 98 milioni.Più giù nel conto economico Pompei non è andato anche perché Tiscali,come molti competitor, chiude i bilanci in rosso e non prevede unritorno alla generazione di cassa positiva e all’utile prima del 2008.In ogni caso l’Isp sarda non ha intenzione di restare in panchina finoad allora e si candida a raider del settore cercando soci per accordicommerciali e partnership anche azionarie.

Un primo piano in questa strategia di espansione sarà riservato allatelefonia mobile, un settore su cui si dovrà trovare un partner;diversi contatti ci sono già stati ma nulla di definitivo ne è venutoancora fuori anche se Wind (per esempio) ha già pubblicamente fattodelle avances. Altri cavalli di battaglia saranno l’ip-tv, servizio giàavviato in Inghilterra che sarà attivo anche in Italia dal prossimogiugno, e il wi-max, la tecnologia la cui liberalizzazione - lefrequenze sono appena state comprate e le concessioni entro l’annodovrebbero essere messe sul mercato – apre nuove prospettive per tuttoil settore.

Secondo alcuni analisti Tiscali ha obiettivi sui fondamentali troppoambiziosi per l’anno in corso, tuttavia se un’autorità come Goldmanalza il target price del 15% circa un motivo ci sarà. Nel frattempo nonresta che aspettare il bilancio del 2006 che dovrebbe uscire intornoalla seconda metà di marzo.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su