L'indiana Hinduja vuole entrare in Telecom Italia

Giornata di sole in borsa per il gruppo di Marco Tronchetti Provera. Sul Financial Times si legge di una nuova ricetta indiana per Telecom

Giornata di sole in borsa per il gruppo di Marco Tronchetti Provera. Sul Financial Times si legge di una nuova ricetta indiana per Telecom. La Hinduja, gruppo finanziario del Subcontinente in questo periodo in gara per l’acquisto di Essar(il ramo indiano della Hutchinson Wampoa che in Italia possiede ilgruppo Tre), sarebbe interessato, secondo il quotidiano economico dellaCity, a una quota di minoranza in Telecom. Le trattative sarebbero ancora in una fase preliminare,ma Hinduja non sarebbe l’unico interessato a diventare socio della exmonopolista. Nelle scorse settimane anche il fondo americano Blackstoneaveva rilevato un certo interesse per l’asset nostrano. Nessun commentosu queste voci giunge però dalla diretta interessata.

Intanto non è un mistero che Marco Tronchetti Provera preferisca un ingresso nella holding Olimpia,la società in cui è socio dei Benetton e che controlla Telecom con il18% circa del capitale. L’ipotesi di un ingresso a monte sembra per orala più verosimile e infatti in borsa a un guadagno dello 0,8% circa diTelecom, corrisponde un guadagno molto più sostanzioso di Pirelli cheincassa oltre il 2,5% Sarebbe proprio la Bicocca che infattiincasserebbe gli investimenti di uno straniero interessato a Telecom incaso di ingresso in Olimpia.

La nazionale della telefonia si avvantaggia anche di un recentelusinghiero rating di Ing che ha mutato il suo giudizio da sell a buy epromosso la nuova gestione di Guido Rossi. La sua compagnia, proprioieri, ha promesso a breve l’allargamento dei servizi per internet abanda larga a tutta la Valle d’Aosta. Il mercato però, si sa, guardapiù alle offerte cash che ai piani industriali e, per una volta, sonole azioni di Telecom ad avvantaggiarsi dei rumors.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su