Iva auto aziendali: Il governo conferma la diminuzione delle deduzioni

Niente deduzioni fiscali per ammortamenti e costi delle auto aziendali, eccezion fatta per le autovetture strumentali, i veicoli adibiti ad uso pubblico o assegnati ad agenti e rappresentanti

Niente deduzioni fiscali per ammortamenti e costi delle auto aziendali,eccezion fatta per le autovetture strumentali, i veicoli adibiti ad usopubblico o assegnati ad agenti e rappresentanti. (leggi sul sito del Sole24Ore)

Con la conversione in legge del collegato alla Finanziaria vieneconfermata in via definitiva la stretta fiscale da parte del Governosulle auto aziendali.

Ecco cosa cambia.

Al via il nuovo regime di indeducibilità sui costi, salvo nuoveconcessioni da parte della Commissione europea sulle detraibilità.

Possono dedurre totalmente gli ammortamenti ed i costi inerenti leautovetture esclusivamente strumentali ai fini dell'attività di impresa(strumentalità diretta) ovvero quelle, senza la cui esistenza,l'attività di impresa non potrebbe essere svolta in modo assoluto.Attività tipo per le quali la strumentalità diretta può essereapplicata: le scuole guida, gli autonoleggi e le attività di produzioneo commercio di autoveicoli anche se utilizzati per fini temporaneamentepromozionali. Non sono strumentali in via esclusiva, invece, leautovetture utilizzate nella rete di vendita di un'impresa commercialeo nel trasporto utenti da parte di una cooperativa sociale.


Sono escluse dalla categoria delle autovetture a deducibilitàintegrale anche quelle assegnate ad uso promiscuo ai dipendenti, controquanto stabiliva il testo in origine (art. 164 del Tuir) che permettevala deducibilità al 100% e senza limiti. Ora invece potrà essere dedottoil solo compenso in natura imputato al dipendente.

Regime agevolato per agenti e rappresentanti di commercio chegodranno della deducibilità generalizzata all'80% dei costi con illimite del costo storico fino a 25.822,24 euro.

Va peggio invece ai lavoratori autonomi e professionisti per i qualila quota deducibile scende dal 50% al 25% con il limite di unaautovettura per ogni professionista e nell'importo massimo di 18.075,99euro a titolo di costo d'acquisto dell'autovettura.

Il nuovo regime di deducibilità avrà effetto a partire dal periododi imposta in corso (a decorrere dal 2006 per i soggetti solari).








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su