Morgan Stanley declassa il settore europeo della telefonia fissa

Morgan Stanley ha declassato oggi il settore europeo della telefonia fissa da 'Attractive' a 'In-Line'

Morgan Stanley ha declassato oggi il settore europeo della telefonia fissa da 'Attractive' a 'In-Line'. Dopo l'ottima performance dei titoli del comparto degli ultimi sei mesi il potenziale sarebbe ora limitato.

Secondo Morgan Stanley il settore dovrebbe avere quest'anno solo una performance conforme all'intero mercato e guadagnare circa il 6%. La banca d'affari ha indicato inoltre l'aumento della concorrenza. Questa circostanza dovrebbe pesare sui bilanci di alcune imprese e frenare il corso delle loro azioni.

Tra i singoli titoli Morgan Stanley favorisce Telecom Italia (IT0003497168), France Télécom (FR0000133308) e TeliaSonera (SE0000667925) che giudica tutti 'Overweight'. Per quanto riguarda l'operatore italiano Morgan Stanley ha indicato l'aumento di capitale da parte di Olimpia che dovrebbe aumentare il valore relativo della società guidata da Marco Tronchetti Provera. Morgan Stanley è invece scettica su Deutsche Telekom (DE0005557508) che ha declassato da 'Overweight' a 'Equal-weight' a causa della perdita di quote di mercato in Germania e dell'aumento dei costi per la divisione americana della telefonia mobile.

A Milano Telecom Italia guadagna attualmente lo 0,3% a €3,07. Male invece Deutsche Telekom che perde a Francoforte l'1,2% a €16,57.





di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il


Torna su