Arriva il corso di laurea su Internet. In partenza in Usa e in Gran Bretagna

“Se non avremo capacità sufficienti per capire l’evoluzione di Internet, finiremo per subire conseguenze molto pericolose”

Negli stessi giorni in cui è stato raggiunto un obiettivo storico – a fine ottobre il numero di siti nella rete informatica ha superato i 100 milioni – si profila un altro sorpasso storico: il fatturato pubblicitario del famoso motore di ricerca ‘Google’ entro fine anno supererà quello della rete britannica ‘Channel 4’ e nel 2007 sorpasserà anche gli introiti pubblicitari di ‘Indipendent television’, Itv, l’emittente più ricca di pubblicità del Regno Unito.

Come la radio sorpassò la stampa, e la televisione la radio, così internet scavalca la tv e non soltanto in termini di audience, ma di profitti. “Se non avremo capacità sufficienti per capire l’evoluzione di Internet, finiremo per subire conseguenze molto pericolose” avverte però l’inventore del world wide web, l’inglese Tim Berners-Lee, professore di ‘computer science’ e direttore del Www Consortium. “Spinte antidemocratiche potrebbero presto emergere e a quel punto si diffonderà a macchia d’olio la manipolazione sistematica delle informazioni” denuncia Berners-Lee e aggiunge: “Indagare queste forze e le tecnologie che le accompagnano è essenziale”.

Per questo ha deciso di avviare un progetto per studiare scientificamente gli effetti di lungo termine della rete che un decennio fa contava appena 18 mila siti. “Intendo creare una scienza completamente nuova per esplorare Internet: i saperi dovranno convergere e lavorare a stretto contatto” aggiunge Berners-Lee. Questa nuova disciplina, la ‘Web science’, diventerà perciò oggetto di un programma di ricerca del Mit, il Massachussets Institute of Technology, e dell’università inglese di Southampton. Presto, dopo i workshop e la ricerca, verranno istituiti veri e propri corsi di laurea sulla ‘materia’: segno dell’impatto non solo tecnologico ed economico della rete, ma anche culturale.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su