Benetton sempre più nelle costruzioni: acquistata partecipazione in Impregilo

Ancora in movimento. Oggi Impregilo sfiora un rialzo del 2% in apertura di contrattazioni a piazza Affari

Ancora in movimento. Oggi Impregilo sfiora un rialzo del 2% inapertura di contrattazioni a piazza Affari. La novità è che l’assettoazionario della società di costruzioni è profondamente cambiato conl’annuncio ieri sera dell’uscita dal gruppo di Gemina, società che facapo a Cesare Romiti e ha deciso di concentrarsi sugli Aeroporti diRoma. La quota di oltre l’11,8% del capitale di Impregilo è statavenduta a un altro socio importante della società ossia Igli, holdingche raggiunge il 29,87% di Impregilo e raggruppa i Benetton, i Gavio, iRocca(quelli di Tenaris) ed Efibanca (Banca popolare italiana).

Gemina ha comunicato che userà i 155 milioni di euro di ricavo sucui ha ottenuto una plusvalenza di circa 32 milioni di euro perrimborsare parte del finanziamento da 305 milioni di euro per cui si èesposta con Calyon e Mediobanca. L’obiettivo per la società controllatada Romiti sarebbe ora quello di crescere in Aeroporti di Roma, ungruppo che proprio ieri ha cooptato Gianni Mion, attuale ad dellaEdizione Holding dei Benetton, nel consiglio di amministrazione.

Si tratta di movimenti che ci fanno fare qualche considerazione. Laprima è che i Benetton hanno fatto un notevole investimento nellecostruzioni: non è che prevedono finalmente di investire in Autostrade(intendiamo di costruire veramente qualche bretella o casello ostrada)? Magari anche in Europa con i soci spagnoli? Segnali, ai qualiaggiungiamo la considerazione che anche il business degli aeroporti èinteressante per loro come diversi investimenti in passato e il lorouomo nel board dimostrano. A questo punto c’è da chiedersi se questemosse non sono anche una scommessa sulla scelta di Fiumicino come hubdi Alitalia? Una manciata di ipotesi, meno di un rumor, siamod’accordo. Ma di certo le mosse degli inarrestabili Benetton sono datenere d’occhio ogni giorno di più.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su