Telecom vede crescita annua operativo 2005-2007 tra 7 e 9%

La nuova Telecom Italia che nascerà dalla fusione con Tim prevede per il triennio 2005-2007 Cagr (crescita media annua composta) del risultato operativo tra 7% e 9%

La nuova Telecom Italia che nascerà dalla fusione con Tim prevede per il triennio 2005-2007 Cagr (crescita media annua composta) del risultato operativo tra 7% e 9%.

La stima, precisa una nota, è a parità di perimetro, cambi ed esclusi oneri non ricorrenti. La crescita media annua del risultato operativo ante ammortamenti è prevista tra 6 e 8% sempre a parità di perimetro, cambi, ed esclusi oneri non ricorrenti. I ricavi sono visti crescere tra 4 e 6%.

Il gruppo ha come obiettivo debito finanziario netto a 33 miliardi entro fine 2007, in linea a fine 2004.

Per effetto della fusione sono previste sinergie per 1,5 miliardi nel periodo. Gli investimenti sono previsti a 14 miliardi.

Il precedente piano per il triennio 2004-2006, riferito al gruppo Telecom Italia, vedeva una crescita media annua dei ricavi superiore al 5%, del Mol superiore al 5,5%, del risultato operativo superiore al 10% e dell'operativo prima di ammortamento del goodwill superiore al 7%.

Gli investimenti industriali del triennio erano previsti a circa 15 miliardi.

La nota della società anticipa i dati principali del nuovo piano industriale che sarà presentato agli analisti martedì prossimo.





Fonte: pubblicato il


Torna su