Eurotech sigla un accordo con la Difesa Americana per la vendita di nanoPC

Eurotech, venduti nanoPc alla Difesa americana per 800.000 dollari

Un accordo con la difesa americana prevede che Eurotech le venda NanoPc per circa 800 mila dollari. Una bella cifra per la casa italiana di microtecnologia che tramite la controllata statunitense Parvus incassa un contratto di tutto rispetto: cosa poi gli venda più esattamente è coperto da segreto militare, ma in fondo per la borsa conta anche poco.

In giornata la società guidata da Roberto Siagri ha anche annunciato di avere designato Lester E. Goodman, ex presidente del nuovo acquisto di Eurotech Arcom Ltd, presidente della stessa Parvus.

A quanto pare Goodman porta davvero bene e sembra anche giusto visto che la “sua” Arcom ha mostrato un po’ di ombre nell’ultimo bilancio semestrale. A quanto pare, però, si è trattato di una spesa azzeccata.

Arcom è una società costata 27 milioni di dollari circa con sedi fra Gran Bretagna e Stati Uniti. Si è trattato di una spesa rilevante per i conti della società che, principalmente a causa di questo investimento, ha visto passare la propria perdita d’esercizio da 389 mila a 621 mila euro al 30 giugno di quest’anno.

Già a luglio però Eurotech ha vinto un nuovo contratto con la Difesa francese e sembra proprio che questo settore stia diventando più che proficuo.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su