Risparmiare comprando i farmaci al supermercato

Pochi giorni fa infatti i cittadini di Carpi, Ferrara e Bari hanno trovato, primi in Italia, i farmaci di automedicazione all’interno degli ipermercati Coop

Si è parlato tanto, anche nel nostro blog, della questione “farmaci al supermercato”. Ebbene, dopo tante parole, si è arrivati finalmente ai fatti. Pochi giorni fa infatti i cittadini di Carpi, Ferrara e Bari hanno trovato, primi in Italia, i farmaci di automedicazione all’interno degli ipermercati Coop.

E la risposta della gente è stata a dir poco entusiasta: si sono formate addirittura delle code , neanche si dovesse fare la scorta per la guerra. Sembrano dimenticate quindi le polemiche e le serrate dei mesi scorsi, o forse no, i cittadini hanno semplicemente scelto, com’era lecito aspettarsi, il risparmio.

Del resto era arduo sostenere, come qualche farmacista, che l’operazione poteva comportare rischi per la salute dei cittadini; inoltre è probabile che se qualcuno avesse voluto acquistare e consumare centinaia di aspirine in un giorno, avrebbe potuto farlo anche prima.
Ai banchi degli ipermercati erano comunque presenti farmacisti, proprio per fronteggiare eventuali richieste e domande.

Quali e prodotti e quale risparmio? i prodotti presenti sono attualmente circa 200 – analgesici, gastrointestinali, antinfluenzali, dermatologici - gli sconti praticati vanno dal 20% al 30%.

Qualche numero (prezzi praticati dalla Coop di Carpi): l’Aspirina C costa 3,11 anziché 4,15 euro, l’antistaminico Polarimin 5,25 euro invece di 7,50. E come auspica Eddy Gambetti, direttore commerciale Coop, in futuro si potrebbe determinare un ulteriore calo dei prezzi, se la la grande distribuzione e l’industria farmaceutica riuscissero a dar vita a processi produttivi più efficienti.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su