La spesa media mensile per famiglia in Italia è di 2398 euro. La spesa maggiore è per la casa.

Nel 2005 la spesa media mensile per famiglia è pari a 2.398 euro, circa 17 euro in più rispetto all' anno precedente (+0,7%). Lo comunica l' Istat, evidenziando come lo scorso anno la spesa delle famiglie è risultata più che mai stabile rispe

Nel 2005 la spesa media mensile per famiglia è pari a 2.398 euro, circa 17 euro in più rispetto all' anno precedente (+0,7%). Lo comunica l' Istat, evidenziando come lo scorso anno la spesa delle famiglie è risultata più che mai stabile rispetto agli anni precedenti.

In ogni caso - sottolinea l' Istituto di statistica - "l' andamento incorpora sia la dinamica inflazionistica (nel 2005 l' indice dei prezzi al consumo per l' intera collettività è pari in media all' 1,9%, con differenze non trascurabili fra i diversi capitoli di spesa), sia la crescita del valore del fitto figurativo (importo stimato per le famiglie che vivono in un' abitazione di proprietà al fine di garantire la comparabilità dei comportamenti di spesa rispetto alle famiglie che vivono in abitazioni in affitto).

Questo mette in evidenza che siamo in presenza di una probabile riduzione della spesa media mensile per consumi in termini reali, anche se, tenendo conto delle caratteristiche campionarie dell' indagine, essa risulta statisticamente non significativa". Da questo quadro - precisano i tecnici dell' Istat - emerge che "non ci sono segnali di ripersa per i consumi".

Le famiglie del Nord Italia spendono in media ogni mese 2.689 euro, a fronte dei 2.478 di quelle residenti al Centro e dei 1.913 delle famiglie del Sud. Lo rende noto l' Istat mettendo in evidenza che la Lombardia e la provincia di Bolzano sono le aree geografiche con l' ammontare di spesa media più elevato: rispettivamente 2.872 e 3.229 euro, oltre mille euro in più rispetto a quello delle famiglie siciliane che, ancora una volta, mostrano il valore più basso con 1.681 euro.


Nel Nord la spesa per i generi alimentari nel 2005 si è attestata a 454 euro al mese, mentre quella per beni e servizi non alimentari è risultata pari a 2.235 euro al mese. "Un lieve incremento si osserva nelle spese per sanità, mentre diminuisce la spesa per istruzione, abbigliamento, calzature e quella per mobili, elettrodomestici e servizi per la casa", spiegano i tecnici dell' Istat.

Nel Centro la spesa per alimentari e bevande si è attestata nel 2005 a 467 euro al mese, mentre quella per i non alimentari é risultata a 2.011 euro al mese. "Nel Mezzogiorno risultano stabili rispetto al 2004, sia la spesa per generi alimentari, sia quella per beni e servizi non alimentari (rispettivamente si passa da 456 e 452 euro mensili, e da 1.458 a 1.461). I livelli di spesa alimentare - sottolinea l' Istat - sono molto prossimi a quelli osservati nella altre ripartizioni nonostante il numero medio di componenti sia più elevato. Notevolmente più basso è invece il livello di spesa non alimentare".








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su