Anteprima della nuova Mitsubishi-i

Vi ricordate la Mitsubishi i, presentata all'ultimo Salone di Tokio?

Vi ricordate la Mitsubishi i, presentata all'ultimo Salone di Tokio? Ora la rivista Autoweek, come segnalato da Autoblog.com, ha provato la versione di serie, in vendita per il momento solo in Giappone, fornendone un breve resoconto nel proprio sito.

Il motore 660 cc turbo 3 cilindri, realizzato in alluminio, sviluppa una potenza massima di 64 cavalli e una coppia massima di 96 Nm: non è certo un "mostro" di potenza, ma è più che adeguato per sgusciare nel traffico, fornendo anche un discreto spunto nelle strade extra urbane.

La prova, però, si è svolta prevalentemente nelle trafficate strade vicino a Tokyo, ambiente ideale per mettere in evidenza i vantaggi di questo tipo di auto: lunga 3,4 metri, larga 1,47 m e con passo di 2,55, permette di sfruttare anche gli spazi più ridotti, sia in marcia che nei parcheggi.

Alle misure esterne minime, fa riscontro un volume interno notevole, grazie alla carrozzeria monovolume ed al motore collocato sotto i sedili posteriori, scelta abbastanza inconsueta per una piccola 4 posti; tra l'altro, grazie ai sedili posteriori ribaltabili, è possibile aumentare notevolmente lo spazio per i bagagli, facendo però attenzione perché il motore tende a scaldare un po'...

Alla guida, il sedile risulta sempre un po' alto, anche se ha parecchie regolazioni, e la seduta un po' piccola. Il modello provato, a 4 ruote motrici da circa 11.000 dollari (esiste anche una versione "base" a 2 ruote motrici), ha una dotazione di serie interessante: fari allo xeno, aria condizionata, doppio aribag, serrature prive di chiavi e sistema di navigazione con hard disk. Cambiate "dolci" sono assicurate dall'automatico a 4 marce di serie (il cambio manuale non è previsto), mentre il servosterzo elettrico rende lo sterzo leggero, pregio che si unisce al diametro di sterzata ridotto a soli 9 m, grazie al motore posteriore. Su strada però, complici anche le ruote non molto grandi, lo sterzo non è molto preciso, e la vettura rolla un po', anche se non in modo troppo elevato.


Infine, i consumi: quasi 18 km/l il valore dichiarato dalla casa, appena 12,5 km/l quanto realizzato da Autoweek, a causa del motore non potentissimo, per un peso di 959,8 kg.

La vettura potrebbe anche arrivare negli USA - le testate americane credono che, visto il crescente aumento del prezzo del carburante, la richiesta verso auto cittadine a basso consumo dovrebbe sicuramente aumentare; dipenderà, però, anche dalla situazione economico-finanziaria di Mitsubishi. E in Italia? In un certo senso la Mitsubishi i ha alcune analogie con la Smart, per non dire che la ForFour avrebbe potuto essere così, magari con un sistema ibrido...

Mitsubishi i





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su