Intel lancia un interessante advergame su Tiscali ed Excite

Un gioco online, un concorso a premi realizzato da Tiscali Advertising per far conoscere le prestazioni Intel

E' venerdì.. e nell'ottica del week-end abbiamo deciso di segnalarvi un'iniziativa di advergame proposta da Tiscali Advertising e Intel.
Si chiama Intel Speed Contest 2006 ed è un gioco online, un concorso, costruito per comunicare e promuovere, in modo divertente, presso il grande pubblico di Internet, l’importanza della performance, della velocità e della potenza, caratteristiche che tra l’altro distinguono tutte le tecnologie Intel.

Così fino a metà ottobre su Tiscali ed Excite il gioco permetterà agli utenti di gareggiare come veri campioni di automobilismo e provare tutto il brivido della competizione su pista.
E se volete provare basterà sufficiente registrarsi al sito per misurarsi con uno dei diciotto circuiti in programma nel gioco: dal “Costa Azzurra” all’“Amazon Jungle” passando per “Hilltop Fort”, sono tutti disegnati per dare ai partecipanti il brivido di un vero duello con l’asfalto.
I singoli circuiti rimangono attivi per un periodo di circa quindici giorni, durante il quale gli utenti possono gareggiare infinite volte registrando il proprio miglior tempo ed entrando a far parte della Classifica Top Ten: il giocatore più veloce si aggiudica uno dei 18 lettori Mp3 Packard Bell Vibe 100 3GB in palio ad ogni tappa.

La Classifica Generale premia invece, oltre alle performance, la fedeltà dei concorrenti che avranno corso tutte le gare in calendario, lasciando aperta la possibilità di migliorare i propri record su tutti i 18 circuiti. Al vincitore assoluto andrà un laptop Sony VAIO VGN-FE11S Intel Centrino Duo, al secondo classificato un Apple i-Pod 60 GB con Universal Dock, e al terzo un navigatore satellitare MEDION PNA1500 mappa Italia 256 MB con cavo USB incluso.

Un premio speciale sarà poi estratto a fine concorso tra tutti i registrati. Una dimostrazione di come queste iniziative siano considerati vincenti per promuovere il proprio brand sulla rete.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su