Google contro Microsoft. Nuove interfaccie di ricerca

Google detiene una enorme fetta del mercato delle ricerche su Internet

Google detiene una enorme fetta del mercato delle ricerche su Internet. E questo è noto a tutti.

Com'è noto a tutti come la cosa non possa andar giù al gigante del software chiamato Microsoft, che sebbene punti molto sull'on-line, non riesce a risalire la china nei confronti di Google.

Non è neanche un segreto che molti sviluppi si stanno registrando nelle interfaccie e negli strumenti di ricerca on-line.

Tra le ultime novità in versione beta registriamo due nuove interfaccie per i due giganti, che stanno sperimentando in maniera diversa.

Google lo rende disponibile in modalità random (ogni tanto può accadere di vederla utilizzando normalmente la sua classica interfaccia). Nelle pagine di risposta alle ricerche da voi effettuate può accadere di ritrovarvi alcune semplici ma importanti novità. Sulla colonna di sinistra vengono mostrate una serie di barre che indicano la rilevanza della ricerca da voi effettuata nei vari contenitori che Google tiene sotto controllo. Stiamo parlando di Images, Groups, News, Froogle, Local ecc.


C'e' però chi ha scoperto che questa casualità nel mostravi la nuova interfaccia beta venga visualizzata sempre. Una serie di trucchetti per forzare Google a mostrarvela. Non è molto semplice, ma per i curiosi che non possono attendere, qui trovate la guida.
Microsoft invece lo fa attraverso live.com che mostra una serie di interessanti novità nel modo di presentare le informazioni e di come interagire con esse. Include la ricerca anche negli RSS Feed, mostra un nuovo modo di visionare le immagini attraverso una "barra infinita" che, nel fare scrolling su di essa, carica progressivamente le nuove immagini (vengono dunque abolite le "pagine").
Due nuovi modi di intendere ricerca sulla rete. Due nuovi modi per integrare e facilitare le ricerche, per avviarsi prima o dopo a EPIC 2015.








Fonte: pubblicato il


Torna su