Strumenti informatici in azienda... si ma quali?

Il 64 per cento dichiara che i report sugli asset informatici non sono del tutto accurati. E in pochi accetterebbero una verifica dei produttori software senza prepararsi prima

Le aziende non riescono a mantenere aggiornati i dati degli asset informatici delle proprie organizzazioni, con un numero significativo di manager che riferiscono di affidarsi a metodi manuali per tenere traccia dei propri asset hardware e software, quali PC, laptop, server e applicazioni software.
Sono questi i risultati di un’indagine internazionale sugli IT manager (Dynamic Markets ha intervistato 500 manager IT di aziende in US, UK, Germania e Francia durante il mese di novembre 2005) commissionata da LANDesk Software relativamente alla gestione degli asset informatici all’interno delle aziende.

L’indagine ha messo in evidenza che:

Alla domanda se accetterebbero una verifica, gli IT manager hanno dato le seguenti risposte:

Alla domanda su come gli IT manager tengono traccia dei propri asset informatici, soltanto il 28% ha risposto di utilizzare un singolo strumento di gestione per rilevare, tracciare, rendere sicuri e gestire tutti gli asset informatici hardware e software della propria organizzazione. La stragrande maggioranza degli intervistati tiene traccia degli asset con metodi manuali, fra cui:

Alla domanda perché le organizzazioni mantengono traccia degli asset informatici, gli intervistati hanno risposto per le seguenti ragioni:





Fonte: pubblicato il


Torna su