Internet negli Usa ha smesso di crescere?

Rallenta, quasi si ferma, la corsa alla connettività da parte delle famiglie statunitensi. C'è chi aspetta occasioni migliori e chi non è interessato a navigare nel vasto WWW

La crescita esplosiva di Internet e la sua difusione a cui si è assitito negli Stati Uniti l'anno passato, sta evidenziando alcune zone d'ombra. Il report reso noto da Parks Associates ha infatti svelato che molti americani che non possiedono un accesso alla rete, non sono interessati a colmare tale "vuoto".
La saturazione attuale dimostra che sono poche le famiglie che vogliono utilizzare i servizi web a casa.
Infatti la crescita prevista in questo segmento vede solo un +1% di crescita nel 2006.

Oggi in Usa sono 36 milioni le famiglie che non possiedono un accesso a Internet, e solo 8 milioni di essi possiedono un computer. E comunque la maggioranza di chi possiede un computer, ma non l'accesso alla rete, non è interessato a connettervisi.

Sono invece due milioni le famiglie che hanno pianificato di fornirsi di un accesso a Internet entro l'anno. Altre 300.000 si abboneranno se il mercato renderà disponibile un'offerta meno costosa.
Parte di questo arresto nella corsa al web, è data anche dal grande numero di utenti domestici esclusi, che soddisfano la voglia di rete altrove, sono 14 milioni gli "scollegati" che navigano dall'ufficio, da un biblioteca o da un Internet Café, senza avvertire ulteriori necessità.

Infatti, citando qualche numero, la mancanza di interesse per l'accesso a Internet varia nei motivi:








Fonte: pubblicato il


Torna su