Invia il suo vino ai blogger per farlo provare: ed è un successo

Ricordate il passo falso fatto da Coca-Cola in Belgio quando ha tentato maldestramente di coinvolgere i blogger nel lancio della sua nuova Thai Fanta?

Ricordate il passo falso fatto da Coca-Cola in Belgio quando ha tentato maldestramente di coinvolgere i blogger nel lancio della sua nuova Thai Fanta? Bene: sappiate allora che qualcuno ha giocato meglio le sue carte e avuto fortuna di gran lunga maggiore.

E’ il caso dell’azienda vinicola sudafricana Stormhoek: il suo fondatore Nick Dymoke-Marr si è rivolto ai blogger, ha inviato loro bottiglie di vino da “testare”, ha persino chiesto “consulenza” per realizzarne le etichette. La conversazione frutto del dialogo tra azienda, blogger e lettori ha dato in pochi mesi a Stormhoek una visibilità e un feedback altrimenti impossibili da ottenere se non a costi assolutamente proibitivi.

Il risultato dell’intera operazione ce lo riassume il Telegraph: da giugno a oggi l’azienda vinicola di Dymoke-Marr ha raddoppiato le vendite arrivando a produrre da sola il 20 per cento dei vini sudafricani importati in Gran Bretagna. Meditate gente, meditate.

Per saperne di più:

- Telegraph: "A very fruity sauvignon blog"





Fonte: pubblicato il


Torna su