Fiat Panda Multi Eco sarà presentata al Salone di Ginevra

Un'altra Fiat Panda verrà presentata al Salone di Ginevra: una versione non così ecologica come la Hydrogen, ma al contrario di questa, potenzialmente realizzabile in tempi brevi

Un'altra Fiat Panda verrà presentata al Salone di Ginevra: una versione non così ecologica come la Hydrogen, ma al contrario di questa, potenzialmente realizzabile in tempi brevi, dal momento che sfrutta tecnologie esistenti o quasi pronte per l'industrializzazione.

La show car Panda MultiEco è dotata di un motore FIRE a doppia alimentazione benzina/metano che un domani potrà funzionare anche a metano/idrogeno, accoppiato al dispositivo BAS (Belt-driven Alternator-Starter), che è contemporaneamente un generatore elettrico e un motore di avviamento, e ad un cambio MTA (Manual Trasmission Automated), ossia un robotizzato Dualogic: con la combinazione dei due sistemi, è possibile scollegare il motore dalla trasmissione quando non viene richiesta trazione ed è possibile spegnere il motore (in sostanza, un sistema start-stop).

Particolare attenzione è stata posta all'ottimizzazione dell’aerodinamica (0,295 di CX) e alla riduzione di peso, ben 92 kg in meno rispetto alla Panda a metano di prossima produzione. La maggiore leggerezza è stata ottenuta grazie anche all'utilizzo di materiali ecocompatibili (riciclati, riciclabili o di origine naturale) all'interno e all'esterno: ad esempio, cofano del motore e portellone sono realizzati con termoplastici, i sedili sono "alleggeriti" e pre-montati in coppia su carrier, le bombole per il metano sono in acciaio altoprestazionale e fibra di carbonio.

A proposito di bombole, queste ultime sono alloggiate sotto il pianale stesso, una lungo il tunnel centrale e l'altra, da 50 litri, trasversalmente sotto il pavimento posteriore: in tal modo non viene rubato spazio all'abitacolo, garantendo un'autonomia stimata con il solo metano in più di 350 km.

Ridotte anche le emissioni (il valore di CO2 è 90 g/km, inferiore del 42% nel ciclo urbano e del 32% nel ciclo NEDC rispetto alla versione corrispondente a benzina), come pure i consumi ed il costo chilometrico associato (-63%) grazie soprattutto all'uso del metano. Insomma, l'evoluzione delle Fiat "Energy Saving" per il XXI secolo...








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su