Finanziamenti imprese Lombardia 2011 da Regione e Unione Europea

Nuovi fondi dalla Lombardia

La Regione Lombardi e l’Unione europea hanno firmato un accordo che stanzia 200 milioni di euro per il credito alle Pmi locali, cui si aggiungono altri 300 milioni dal sistema bancario. Si tratta di fondi destinati a prestiti a condizioni agevolate per le aziende locali.

Secondo l’accordo i prestiti BEI potranno essere utilizzati per finanziamenti a capitale circolante, acquisto di beni materiali e investimento su beni immateriali. L’importo massimo per ciascun progetto sarà di 12,5 milioni di euro, destinati a Pmi con meno di 250 dipendenti.

La destinazione dei fondi è riservata all’ampliamento dell’offerta della strumentazione regionale su un segmento (capitale circolante) non coperto e fortemente richiesto dal sistema delle imprese, all’abbattimento per le imprese dell'onerosità del prestito rispetto alle condizioni di mercato in funzione del concorso della provvista BEI, al sostegno allo sviluppo mediante il finanziamento di nuovi ordini dalle imprese, al contrasto di fenomeni di razionamento del credito alle imprese grazie alla disponibilità di risorse finanziarie extra bancarie, e alla possibilità di utilizzare i fondi con modalità revolving e replicare l'operazione declinandola su ulteriori finalità.





di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su