Bene le vendite della Grande Punto, ma con qualche ombra

Secondo quanto dichiarato dall'AD Fiat Sergio Marchionne la Grande Punto avrà raggiunto quota 83.000 unità prodotte, per un totale di 73.000 ordini entro la fine di quest'annoi; per il 2006 si prevede la costruzione di 360.000 vetture

Secondo quanto dichiarato dall'AD Fiat Sergio Marchionne la Grande Punto avrà raggiunto quota 83.000 unità prodotte, per un totale di 73.000 ordini entro la fine di quest'annoi; per il 2006 si prevede la costruzione di 360.000 vetture, delle quali 80.000 circa realizzate a Mirafiori, le altre a Melfi.

Le cifre sembrerebbero dunque incoraggianti, nonostante alcune ombre.

Innanzi tutto, sempre secondo Marchionne, la nuova Punto vende bene in Italia, ma è necessario che sia venduta "altrettanto bene all'estero", così come è necessario vendere ancora la Punto precedente; a Mirafiori, peraltro, la linea della nuova Punto non è ancora attrezzata, e dovrà esserlo non più tardi del settembre 2006: per evitare il blocco della fabbrica, con relativa cassa integrazione, verrà sfruttato il periodo delle ferie estive.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su