Nuovi motori e nuovi fari per la Renault Megane ( guardate le foto )

La Renault Mégane si dà una rinfrescata per competere nel combattutissimo segmento delle berline compatte.

La Renault Mégane si dà una rinfrescata per competere nel combattutissimo segmento delle berline compatte.

Innanzi tutto, sono state apportate alcune modifiche estetiche a fanaleria, anteriore e posteriore, e paraurti: grazie al frontale di fatto separato dal cofano, non è stato complicato dare un nuovo volto alla Mégane, senza però imitare i fari "alti" di nuova Clio e Modus, ma estremizzando a forma di V la spigolosità del frontale precedente, e spostando i fendinebbia in basso come nelle precedenti versioni sportive.

Mascherina e paraurti nuovi, come pure alcune modifiche agli interni, non sarebbero tuttavia sufficienti per risollevare le vendite della Mégane Berlina: novità più sostanziali vengono invece dai motori, con l'interessante 2.0 dCi turbodiesel da 150 cavalli / 340 Nm , dal consumo medio di 5,4 litri per 100 km e capace di accelerare da 0-100 km/h in 8,4 secondi.

C'è anche Il 1.9 dCi da 130 cavalli, ora dotato di filtro anti-particolato e disponibile anche con cambio automatico.

Gli altri motori restano invariati: il 1.5 dCi da 85 e 105 cv, e la gamma dei benzina che parte dal 1.4 da 100 cv e arriva al 2.0 turbo 16V da 225 cavalli... quello che permette ad Alonso di "dominare la bestia" nello spot Renault, ormai celebre anche da noi.
megane 2
megane 2

megane 2





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su