Office 365 beta pubblica: funzioni e costi

Office 365 debutta pubblicamente: versioni e costi per aziende

Office 365, nuova soluzione cloud per il mondo business e le Pmi, debutta pubblicamente, per utenti di 38 paesi, in 17 lingue, inclusa l'Italia, da oggi scaricabile gratuitamente e che riunisce Office, SharePoint Online, Exchange Online e Lync Online.

Aperto anche il Marketplace, dove trovare applicazioni e servizi di Office 365. Presentato lo scorso ottobre, Office 365 vuole offrire alle aziende un'alternativa cloud-based a quella di Google per tipologie di PC, desktop e server.

Il servizio combina Office Web Apps e ospita le versioni di Exchange, SharePoint e Lync un prodotto di Microsoft, che prevede la comunicazione online e lo sharing dei documenti.

La nuova soluzione cloud di Microsoft mira anche a rispondere alle crescenti esigenze di risparmio da parte di numerose società circa i comparti IT. Elemento fondamentale in Office 365 è Microsoft Exchange, grazie al quale si potranno gestire e condividere calendari, contatti ed altre informazioni personali, accessibili ovunque ci si trovi, inoltre Office 365 è progettato per offrire la possibilità di creare e condividere documenti, e-mail, Instant Messaging, incontri online e la pubblicazione dei dati sul proprio sito Web.

Il servizio sarà compatibile anche con smartphone e tablet, Windows Phone 7, iOS, Android o BlackBerry. Dopo il lancio, Office 365 sarà offerto in due diverse versioni a seconda delle dimensioni della società: una per le piccole imprese con meno di 25 dipendenti, che costerà 6 dollari ad utente/mese e comprende Office Web Apps e le versioni aggiornate di Exchange e SharePoint, e una per le imprese più grandi che potranno poi scegliere tra quattro diversi piani, con costi che variano dai 10 ai 27 dollari al mese.





di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su