Cala l'occupazione nella grandi imprese italiane

L' occupazione nelle grandi imprese e' rimasta ferma a settembre mentre e' diminuita rispetto a settembre 2004 dello 0,4% al lordo della Cig, e dello 0,5% al netto

L' occupazione nelle grandi imprese e' rimasta ferma a settembre mentre e' diminuita rispetto a settembre 2004 dello 0,4% al lordo della Cig, e dello 0,5% al netto. Lo comunica l'Istat precisando che la variazione tendenziale dell'occupazione lorda corrisponde a una riduzione di circa 5.000 posti di lavoro, di cui 10.000 in meno nell'industria e 5.000 in piu' nei servizi. In nove mesi nelle grandi imprese l'occupazione e' diminuita dello 0,5% al lordo della Cig e allo 0,6% al netto. In particolare a settembre l'occupazione nell'industria e' aumentata dello 0,2% rispetto ad agosto mentre e' risultata negativa dello 0,1% se si escludono i dipendenti in cassa integrazione. Il dato congiunturale dell'industria e' tuttavia il primo dato positivo dal giugno del 2000. Nell'industria l'occupazione ha tuttavia registrato un calo dell'1,4% rispetto a settembre del 2004 e dell'1,8% tra gennaio e settembre. Nei servizi l'occupazione e' calata a settembre dello 0,1% rispetto ad agosto (-0,2% al netto della Cig).

In un anno la variazione e' stata positiva dello 0,4% sia al lordo sia al netto della cassa integrazione. L'occupazione ha mostrato a settembre un calo tendenziale del 2,8% nel settore dell'energia elettrica, gas ed acqua e dell'1,3% nelle attivita' manifatturiere. Nelle costruzioni l'occupazione e' invece aumentata in un anno del 2,2%. Nel settore manifatturiero le diminuzioni piu' marcate si osservano nella carta, stampa ed editoria (-4,3%) e nel tessile e abbigliamento (-3,5%).

Nell'industria alimentare la variazione e' stata invece positiva dello 0,6%. Nei servizi l'occupazione e' cresciuta del 4,2% nelle attivita' professionali ed imprenditoriali e del 2,9% nel commercio, mentre e' diminuita dello 0,9% e dello 0,6% nei comparti dei trasporti, magazzinaggio e comunicazioni e in quello dell'intermediazione monetaria e finanziaria. A settembre l'indice generale delle ore effettivamente lavorare per dipendente ha registrato una riduzione congiunturale dello 0,1%. Al netto degli effetti di calendario l'indice ha presentato un aumento tendenziale dell'1,3% a settembre mentre ha mostrato una riduzione dello 0,1% nel confronto tra i primi nove mesi del 2005 e lo stesso periodo del 2004.

(AGE) RED-CENT





Fonte: pubblicato il


Torna su