Accordo definitivo di collaborazione tra Fiat e Ford per le utilitarie

Fiat e Ford Motor Company hanno firmato l'accordo di collaborazione definitivo per lo sviluppo congiunto e per la produzione di vetture del segmento A, le piccole vetture di nuova generazione.

Fiat e Ford Motor Company hanno firmato l'accordo di collaborazione definitivo per lo sviluppo congiunto e per la produzione di vetture del segmento A, le piccole vetture di nuova generazione.

La cooperazione, si legge in una nota, porterà sul mercato due modelli, la nuova 500 per la Fiat e la sostituta della Ka per Ford.

I due modelli, sottolineano le case automobilistiche, avranno "forti differenziazioni stilistiche, dal design interno ed esterno fedele alle identità di brand di ciascun partner". "Lavorando insieme - aggiungono - Fiat e Ford beneficeranno della riduzione dei costi di sviluppo e delle economie di scala nella produzione e nell'acquisto di componenti".

L'attuale piattaforma della Panda sarà la base per lo sviluppo dei nuovi modelli, che saranno prodotti nello stabilimento Fiat di Tychy in Polonia, dove i tecnici della Ford contribuiranno allo sviluppo dei loro modelli. I veicoli utilizzeranno motori e cambi Fiat prodotti in Polonia e in Italia.

"L'accordo di cooperazione con Ford rappresenta un'altra tappa nella strategia di alleanze mirate che hanno lo scopo di condividere i costi finanziari e industriali di nuovi prodotti e piattaforme" ha commentato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat e Fiat Auto. "La partnership con Ford è rilevante per quattro motivi" ha spiegato Marchionne.


"La decisione di produrre le auto a Tychy è un chiaro segno di fiducia nel nostro stabilimento polacco, lo sviluppo congiunto delle due vetture testimonia la flessibilità della piattaforma della Fiat Panda, l'accordo rappresenta un'opportunità industriale per i due partner e, infine, posso affermare con piacere che la tanto attesa futura Fiat 500 rafforzerà ulteriormente l'identità di brand Fiat dal momento che questa automobile è un'icona nella storia della nostra azienda e dell'industria automobilistica".

Le nuove vetture saranno immesse sul mercato nel periodo 2007-2008. I volumi annui previsti sono di circa 240.000 unità, ugualmente suddivisi.
(AGE) RED-CENT





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su