iPhone 5 come una carta di credito

Le prime indiscrezioni sul nuovo iPhone 5

Apple non ferma mai ed rieccola pronta: ha presentato la versione Gold Master di iOS 4.2, il sistema operativo tuttofare del melafonino, disponibile anche per iPad e iPod Touch mentre sul web c'è già chi parla di un possibile arrivo, nel giro di qualche mese, dell'iPhone 5.

Anche se il rilascio della quinta versione del telefonino più desiderato del momento non è previsto a breve, già circolano molte indiscrezioni sul suo conto. Le prime notizie vogliono, infatti, l'iPhone 5 sprovvisto della tradizionale Sim card.

A sostituire la sim classica potrebbe essere integrato un dispositivo virtuale che consentirebbe ai consumatori in Europa di acquistare un telefono cellulare sul web o presso l'Apple Store e ottenere telefoni funzionanti tramite App Store.

La soluzione farebbe parte di un accordo fra Apple e la società Gemalto  e si concretizzerebbe in una sorta di Sim card virtuale, programmabile come una qualsiasi applicazione, che consentirebbe alle società telefoniche di impostare le proprie esigenze e le offerte da proporre alla clientela.

Ma le novità non finiscono qui, per l’iPhone 5 potrebbe integrare anche sensori NFC (Near Field Communication) 2, per permettere agli utenti di pagare come si fa con una comune carta di credito: basta avvicinare il telefono ad altri sensori con cui entrare in contatto e scambiare i dati necessari alla transazione.


La tecnologia NFC, inoltre, potrebbe permettere a tutti gli utenti Mac dotati di iPhone 5 di avere sempre a disposizione informazioni personali, dati e profili utente, come segnalibri o le proprie password.

 
Autore:

Marianna Quatraro





di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su