Aziende migliori per parità trattamento e gay friendly:IBM,Google,BT Group,Morgan Stanley,Cisco

Le migliori aziende gay friendly. Classifica

L’International Gay and Lesbian Chamber of Commerce ha reso noti i risultati delle aziende che mostrano un migliore trattamento nei confronti dei gay. E i risultati parlano chiaro: si tratta per lo più di aziende informatiche e sono cinque le multinazionali più gay friendly del mondo.

Prima su tutte, troviamo IBM, seguita da Google, BT Group (British Telecom), Morgan Stanley e, infine, Cisco Systems. Google e Morgan Stanley sono le new entry dell’anno. A stilare la classifica è stata la Camera internazionale di commercio gay e lesbica (IGLCC), fondata nel 2006 ad Amburgo, in Germania, e con sede a Montréal, Canada.

Felici i membri Ibm del riconoscimento ricevuto: “L’Ibm è fiera di ricevere questo riconoscimento da parte dell’International Gay and Lesbian Chamber of Commerce (IGLCC)”, ha dichiarato Frank Kern, senior vice president, Global Business Services di IBM.

“Il patrimonio di Ibm in materia di diversità dura da quasi 100 anni e noi c’impegniamo oggi, come in ogni momento della nostra storia, a sviluppare costantemente le nostre politiche globali innovative sul posto di lavoro”. Nel 2010 sono state 25 le multinazionali che si sono candidate alla classifica.

“Il mondo degli affari ha un ruolo fondamentale nel diffondere la tolleranza e la valorizzazione delle differenze nel mondo”, ha detto Pascal Lépine dell’IGLCC. E così, mentre in Europa le aziende gay friendly si impegnano per prendere parte all’Equality Index, in Italia la situazione sembra ben diversa, come sottolinea Angelo Caltagirone, presidente di egma, l’associazione europea di manager gay e lesbiche.


Caltagirone, riconoscendo le difficoltà ancora persistenti nel nostro paese, ritiene anche che “non va dimenticato che praticamente tutte le aziende partecipanti hanno sedi in Italia, presso le quali lavorano oltre 100.000 persone”.





di Marcello Tansini pubblicato il


Torna su