Flock: arriva un browser veramente nuovo che permetterà una esperienza di navigazione "sociale"

Flock è un nuovo browser basato sul motore Gecko di Mozilla, disponibile per Mac, Windows e Linux.

Flock è un nuovo browser basato sul motore Gecko di Mozilla, disponibile per Mac, Windows e Linux.

Il progetto è ancora embrionale, ma questa volta voglio sbilanciarmi: finalmente vediamo qualcosa di nuovo all’orizzonte.

Perché la filosofia di Flock è quella di rinnovare l’esperienza internet dell’utente, integrando le tecnologie che stanno scrivendo le sorti della condivisione sociale. Ecco una breve panoramica su quello che vi offre Flock…

  • Partiamo da tutto quello che ci si aspetta da un buon browser per Mac: abbiamo un look elegante e coerente, semplicità d’uso, i tab, blocco dei pop-up personalizzabile, download manager e una buona compatibilità con le pagine web complesse (funziona anche il fatidico login in 190.it, nel quale Safari continua a fallire…).
  • Come per Firefox e Safari, è integrato un buon feed reader. Le notizie del feed sono visualizzate con un’interfaccia simile a quella del browser Apple, con la possibilità di aggregare più feed e di ordinarli per sorgente o data.
  • Ma appena aggiungiamo i link, premendo la stellina, ecco la prima vera novità: il sistema di bookmark di Flock è basato su del.icio.us. Questo significa che i nostri preferiti saranno sempre accessibili online, ma non solo: è possibile anche attribuire i tag. Quando visualizzeremo il pannello dei preferiti, quindi, potremo individuarli per collezioni e per tag.
  • Anche la cronologia è gestita in modo interessante. Questo browser, infatti, integra l’engine di ricerca open source Clucene. Ogni volta che visitiamo una pagina ne memorizzerà immediatamente il testo e lo indicizzerà nella cache. Questo significa che basterà digitare qualche parola nel campo di ricerca in alto a destra per ottenere un menu a tendina, che indicherà i risultati ritrovati nella nostra cronologia.
  • Ecco un’altra funzione utile: basta premere il pulsante con una penna d’oca per accedere ad un blog editor integrato. Il blog editor funziona già con WordPress, Movable Type, Typepad e Blogger. Tutto si configura in un istante. Ed ovviamente, se troviamo una pagina interessante, la funzione “Blog This” è nel menu contestuale.
  • Non finisce qui, perchè questo browser integrerà anche il vostro account flickr. In questo modo sarà molto facile salvare per sempre le immagini e, soprattutto, inserirle nel vostro blog.
  • Un altro accorgimento interessante è la Shelf: una sorta di scatolone nel quale poter riversare immagini e testi reperiti sul web. Una volta trovato quello che ci serve potremo reinserirlo nel blog editor, creando così il nostro post. Ovviamente senza perdere una formattazione.

    Che ne dite? Certo, forse sono tutte funzioni che si possono ottenere con delle buone estensioni, ma credo che qui ci sia una filosofia di base nuova. Il software è ancora in fase di sviluppo, ma io l’ho trovato stabile. In futuro i programmatori sperano di integrare altri servizi cha vanno particolarmente di moda nel mondo web. Fatemi sapere cosa ne pensate.








  • Fonte: pubblicato il


    Torna su