Dieta: tre elementi per gestione delle calorie. E sentirsi sazi

Come ridurre le calorie per dimagrire e perdere peso e rimanere in forma: alimenti consigliati e quanti chili si possono perdere. Sempre consigliata l'attività fisica

Ridurre le calorie per perdere peso e imparare al gestirle al meglio per rimanere in forma: tra le principali tendenze per il dimagrimento c’è quella del controllo delle calorie e sono diversi i sistemi che permettono di tagliare il consumo di calorie che fanno ingrassare. Riuscire a ridurre il consumo di calorie, infatti, consente a tutti di perdere peso e restare in forma. La logica di base da seguire per chi decide di fare una dieta delle calorie è quello di introdurne un numero pari o inferiori a quelle consumate, per evitare che si trasformino in grasso in eccesso.

Dieta delle calorie: cosa fare

I consigli e i segreti per tagliare le calorie ci sono e partono da qualche piccolo sacrificio che, però, nell’ambito di una dieta possono rivelarsi decisamente importanti e tra questi:

  1. sostituire soliti snack con snack golosi ma che hanno poche calorie, per esempio, al posto delle amatissime patatine si possono consumare chips di mais o gallette di riso;
  2. evitare di mangiare davanti alla tv, facendo spuntini sul divano, cosa che permette di tagliare almeno 300 calorie al giorno;
  3. mangiare in piatti di piccole dimensioni, scelta che permetterebbe di tagliare circa il 20% delle calorie di ogni pasto;
  4. evitare di fare colazione al bar e preferire la colazione in casa, magari con caffè, pane tostato integrale con un velo di marmellata e una spremuta;
  5. preferire come condimento solo olio extravergine di oliva evitando salse e salsine e burro;
  6. scegliere carote, mele, yogurt cracker non salati al posto di spuntini calorici.

La dieta delle calorie non prevede, dunque, digiuni ma semplicemente piccoli accorgimenti per sostituire snack e pasti più calorici con alternative meno caloriche. E per perdere peso, anche se non in breve tempo, ma in maniera duratura, basterebbe ridurre il consumo di calorie a 1.200-1.300 al giorno.

Dieta della calorie per perdere fino a sei chili

Ridurre il consumo di calorie giornaliere portandole a 1.200-1.300 permetterebbe, secondo alcuni esperti, di perdere fino a sei chili. Come? Evitando gli accessi e consumando alimenti leggeri e in grado di mantenere veloce il metabolismo. Alcuni consigli forniti dagli esperti prevedono, per esempio:

  1. per colazione una tazza di yogurt greco con un cucchiaino di miele, un bicchiere di frutti di bosco insaporiti con menta fresca e limone con cremina, a strati, per un totale di 223 calorie;
  2. per pranzo, insalata di salmone con 150 gr di lattuga romana, 200 gr di spinaci, 150 gr di cetriolo tagliato a fettine, 150 gr di pomodoro a cubetti, due cucchiai di aceto balsamico, un cucchiaio raso di olio evo, per un totale di 370 calorie; o 250 grammi di fagioli neri con un cucchiaio di semi di chia, 150 gr di spinaci, un goccio di olio e un po’ di origano, per un totale di 340 calorie;
  3. per cena, medaglioni di tacchino, 100 gr, con due uova, un pizzico di sale, un pizzico di pepe, un piccolo peperoncino verde, un quarto di cipolla tritata, un cucchiaio di olio per un totale di 220 calorie.

Esattamente come sempre consigliato, anche in questo caso è sempre consigliata la pratica di un'attività fisica, anche moderata, per tre volte a settimana, abitudine che aiuta non solo a perdere peso ma a proteggere anche il sistema cardiovascolare.


Dieta delle calorie: alimenti consigliati


In una dieta taglia calorie è chiaramente importante scegliere i giusti alimenti da consumare, quelli che cioè contengono meno calorie. E tra questi vi sono:

  1. verdure come insalata, cicoria, invidia, scarola, sedano, finocchio, asparagi, cavoli, ravanelli, crauti, spinaci, patate, carote;
  2. pasta, riso, grano saraceno, avena, quinoa, mais;
  3. proteine magre, come tacchino, pollo, albumi, yogurt, latticini scremati, vitello magro, pesce bianco, molluschi, crostacei;
  4. frutta, come kiwi, banane, frutti rossi, mele;
  5. noci, semi, erbe aromatiche, aceto, olio di cocco, olio di oliva.





di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su