Dieta in base ad esigenze personali, differenti finalità e modi di vivere

Le migliori diete da seguire in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere: per dimagrire, per purificarsi, per mettere massa muscolare

Ecco alcune diete che si possono scegliere tra le migliori in base alle proprie eisgenze, modi di vivevere , obiettivi e finalità che si vogliono raggiungere.

Passa il tempo e gli italiani, e non solo, sono sempre più interessati al benessere e proprio per mantenersi in forma e bene sono tantissimi coloro che seguono diete e con diversi obiettivi. C’è chi punta a dimagrire, chi semplicemente a disintossicarsi, chi a mettere massa muscolare, chi a mantenere una pelle sempre giovani. E in base agli obiettivi che ognuno di noi si prefissa sono diverse le diete da seguire. Bisogna, dunque, scegliere regimi alimentari in base a stili di vita e obiettivi. In ogni caso, il consiglio decisamente utile per tutti è quello di praticare costantemente attività fisica che se anche di bassa intensità è un importante alleato per forma fisica ma anche benessere stesso del corpo, proteggendo particolarmente il sistema cardiovascolare.

Diete per dimagrire: alcuni consigli

Per perdere peso sono decisamente diverse le diete in voga da poter seguire, dalla più ‘classica’ mediterranea, alle nuove che spopolano, come la dieta del riso o la dieta del limone.
Partendo dalla dieta del riso, per esempio, ha moltissime proprietà benefiche:

  1. è ricco di fibre;
  2. contiene sali minerali e vitamine;
  3. non è molto calorico e si digerisce facilmente;
  4. può accompagnare qualsiasi piatto;
  5. ha un grande potere saziante;
  6. stimola la diuresi;
  7. è disintossicante.

La dieta del riso è una dieta ipocalorica e ipoproteica, ricca di fibre e che promette di dimagrire in tempi brevi. Come esempio di menù settimanale dalla dieta del riso si prevede per:

  1. primo giorno: per colazione, una tazza di riso integrale, spremuta d’arancia, caffè o tè; per pranzo, una tazza di riso integrale accompagnato da verdure e ricotta magra; per cena, risotto ai funghi con verdure;
  2. secondo giorno: per colazione, una tazza di riso integrale, frutta fresca, caffè o tè; per pranzo, una tazza di riso integrale al pomodoro con verdure crude; per cena, risotto al pesce con verdure crude;
  3. terzo giorno: per colazione crema di riso dolce, con frutti rossi e mezzo cucchiaino di miele; per pranzo, una tazza di riso integrale con cavolo bollito e un bicchiere di latte scremato; per cena, una tazza di riso integrale con petto di pollo e verdure;
  4. quarto giorno: per colazione, una tazza di riso integrale, frutta di stagione, caffè o tè; per pranzo, una tazza di riso integrale con insalata mista; per cena, zuppa di riso con verdure, mezza tazza di fagioli;
  5. quinto giorno: per colazione, un bicchiere di latte di riso con 3 gallette di riso, un velo di marmellata ad alto contenuto di frutta; per pranzo, una tazza di riso integrale con ricotta magra e pomodori; per cena, riso con brodo di pollo e pomodori;
  6. sesto giorno: per colazione, una tazza di riso integrale, spremuta d’arancia, caffè o tè; per pranzo, una tazza di riso integrale con verdure e un bicchiere di latte scremato; per cena, una tazza di riso integrale e merluzzo o sogliola al vapore con verdure alla griglia;
  7. settimo giorno: per colazione, una tazza di riso integrale, fichi secchi, caffè o tè; per pranzo, pasta di riso condita con ricotta magra e verdure; per cena, una tazza di riso integrale con gamberi cotti al vapore e verdure.

Passando alla dieta del limone, per la sua capacità di depurare e far perdere peso, fino a 3 kg in una settimana, il limone è importante per chi vuol perdere peso, ricco di proprietà drenanti e depurative. La dieta del limone prevede il dover bere una bevanda depurativa, la mattina a digiuno e la sera prima di andare a dormire, fatta con 300 ml di acqua, due cucchiai di succo di limone, un pizzico di peperoncino, che ha capacità di riattivare il metabolismo e regolarizzare l’intestino pigro. Il menù da seguire che la dieta del limone propone prevede, dopo la bevanda al limone appena sveglie e prima di andare a dormire:

  1. per colazione, uno yogurt con frutta fresca e 2 cucchiai di fiocchi di avena, 300 ml di latte vegetale;
  2. per spuntino a metà mattina, 8 mandorle e una spremuta di arancia;
  3. per pranzo, zuppa di verdure o zuppa di legumi, due fette di pane integrale e 50 g di ricotta;
  4. per merenda a metà pomeriggio, un frutto fresco;
  5. per cena, pesce o pollo alla griglia o al vapore, condito con olio e succo di limone, verdure a foglia larga condite con olio e succo di limone.

Dieta per purificarsi e disintossicarsi: alcuni consigli


Chi invece vuole solo depurarsi può tranquillamente seguire l’ormai celebre dieta detox. Cosa prevede questo regime alimentare? Più che una vera e propria dieta, la detox è un regime alimentare che punta a ‘pulire’ l’organismo internamente, ricca di nutrienti utili come vitamine, minerali, altri antiossidanti e fitoelementi, secondo alcuni esperti, se seguita per troppo tempo, potrebbe portare a carenze nutrizionali ed essere considerata un metodo salutare. Si tratta, infatti, di un regime che dovrebbe essere seguito solo per un periodo di tempo limitato dando al proprio corpo la possibilità di liberarsi dalle tossine e che prevede, innanzitutto, la totale eliminazione di alimenti come caffè, bibite gassate e zuccherate, e alcolici e cibi considerati grassi, come insaccati, dolci, fritture, burro. Il primo passo per buona dieta detox è bere tanta acqua, almeno due litri al giorno ma anche

  1. consumare tanta frutta e verdura, meglio se di stagione;
  2. consumare ortaggi, come lattuga, soncino, rucola, scarola e cicoria, che hanno un alto potere depurante;
  3. limitare il consumo di carne, soprattutto rossa;
  4. limitare il consumo di formaggi, soprattutto stagionati;
  5. scegliere cibi depurativi, per mantenere puliti fegato e intestino, e preferire pertanto cibi come frutta, verdura, fagioli, noci, cereali integrali, proteine magre e probiotici evitando, al tempo stesso, cibi conservati, fritti o pieni di zucchero, limitare l’assunzione di carne rossa;
  6. dormire bene, che favorisce un totale rigeneramento del corpo, sia a livello mentale, sia a livello fisico di rigenerazione cellulare.

Dieta per massa muscolare e sportivi: alcuni consigli

Decisamente diversa, invece, l’alimentazione che dovrebbe seguire uno sportivo e chi ha intensione di mettere su massa muscolare. In tal caso i tanto discussi carboidrati dovrebbero essere invece mangiati e spesso e privilegiate sono le proteine. Per fare un esempio di alimentazione che dovrebbe seguire uno sportivo, la cosiddetta dieta dei muscoli che, come dimostrato da Mark Lauren, esperto di fitness, istruttore delle Forze Operative Speciali degli Stati Uniti, permette di ridurre il grasso tonificando il muscolo e si basa sulla ciclizzazione delle calorie che prevede, appunto, cicli diversi di quantità di calorie e carboidrati per mantenere attivo il metabolismo e impedire che rallenti o si blocchi, in modo da garantire costanza alla modalità bruciagrassi. Questo programma alimentare prevede:

  1. per tre settimane un consumo un’alimentazione più ricca di calorie;
  2. per due settimane una dieta ipocalorica;
  3. per una settimana una forte riduzione di assunzione delle calorie.

Passando dal blocco 3 al blocco 2, al blocco 1 si mangerà sempre meno, in maniera sempre graduale, ma prevedendo una serie di alimenti sempre diversi che nonostante la riduzione di quantità garantiranno comunque un senso di sazietà.
La dieta dei muscoli prevede il consumo di alimenti come carne, pesce, uova, verdura, frutta, cereali, noci e semi, e condimenti come succo di limone, spezie, erbe, aceto, salse piccanti, senape, oli vegetali, confettura di frutta, ketchup, salsa di soia, che contengono pochi grassi e zuccheri.





di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su