Pensioni ultime notizie nei tre iter economici CDM odierno rilancio pensioni, quota 100, quota 41, pensioni mini

Prossimi iter economici attesi che potrebbero rivelarsi importanti per novità per le pensioni: quali sono e ultime notizie su possibili aspettative

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:48):Una delle sorprese che sarà divisa tra DEF e Pnr dovrebbe essere l'assgno universale per chi è senza pensione e occupazione. Il primo passaggio sarà un sistema molto simile a quelli già attuali per la povertà, il secondo, melle ultime notizie e ultimssime, qualcosa che davvero assogli ad un assegno universale per tutti senza condizioni di chi si trova senza attività e pensione. E l'assegno universale, pur limitato, è una delle novità per le pensioni delle iunioni in corso attualmente con le forze sociali per le novità perle pensioni stesse

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:01): Ora, invece, nelle ultime notizie e ultimissime sembra, che, invece vi saranno tutti e subito i tre iter economici e vi saranno pure delle sorprese sia per le novità per le pensioni ripresi dalle riunioni per del cosidetto momento successivo per le novità per le pensioni che si stanno tenendo che per ulteriori iniziative seppure non si capisce bene in quale precisamente dei tre saranno collocati( ecmabierebbe chiaramente le tempistiche) e soprattutto con quali budget. Insomma sono ultime notizie e ultimissime da prendere assolutamente con le pinze e massima cautela

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30): Due su tre degli iter economici appaiono confermati entro le prossime 24 ore, ma non vi sono paradossalmente certezze sui contenuti, mentre ci sono per quanto riguarda il terzo nei confronti della Comunità, ma non si trovano i budget per i contenuti trovati...e, dunque, potrebbe esssere posticipato. Segno di grande confusione che non può non avere riflessi che sulle novità per le pensioni a tutti i livelli.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Tre iter vi saranno già a partire tra 24-48 ore per le novità per le pensioni per tutti e saranno fondamentali nel medio-lungo termine nonchè uno anche nel brevissimo e non ci sono certezze, anzi, nelle ultime notizie e ultimissime, la direzione è assai confusa ancora.

Si procede con tre iter economici che potrebbero rivelarsi strategici per rilanciare ulteriori novità per le pensioni, all’indomani del via libera alle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 che si apprestano ad entrare in vigore dal prossimo mese di maggio. Stando alle ultime notizie, infatti, potrebbero avere importante impatto sulle novità per le pensioni:

  1. il Def, in arrivo a breve;
  2. l’iter economico correttivo richiesto dalla Comunità;
  3. il nuovo piano nazionale strategico.

Attesa per il nuovo Def e conseguenze per novità per le pensioni


Le attese di questi giorni sono soprattutto per la presentazione della prima bozza del nuovo Def che, come ben sappiamo, pone le basi per i provvedimenti che potrebbero poi essere inseriti nella nuova manovra. Stando alle notizie di qualche giorno fa, avrebbero potuto trovar spazio nel nuovo Def, ma non nella prima stesura considerando i tempi brevi della sua presentazione, anche le ulteriori novità per le pensioni che, stando a quanto si diceva, avrebbero dovuto iniziare ad essere discusse con le nuove riunioni tra esecutivo e forze sociali per l’avvio di un momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni. Ma le ultime notizie pongono diversi dubbi e perplessità sul reale inserimento di ulteriori novità per le pensioni nel nuovo Def e, come già da qualche anno, tutto ancora una volta, dopo una serie di annunci e promesse di ulteriori novità per le pensioni, potrebbe risolversi con un nulla di fatto.

Il motivo è presto spiegato: tra esecutivo, maggioranza renziana e altri schieramenti politici vi è grande divisione sulle misure da introdurre nel nuovo Def, tra piano privatizzazioni, proposto dal Dicastero dell’Economia, e novità per il catasto che, però, l’attuale maggioranza non vuole; tra aumenti da scongiurare e novità per le pensioni ulteriori, come quota 100 o revisione delle probabilità di vita di cui si parlava fino a poco tempo fa ma che potrebbero essere messe ancora da parte per un nuovo piano di taglio del costo del lavoro per i nuovi occupati. Si tratta di una misura riportata dalle ultime notizie, annunciata dal responsabile del Dicastero dell’Occupazione, che secondo molti rischia di rivelarsi inefficace per rilanciare l’occupazione giovanile o comunque molto meno vantaggiosa di novità per le pensioni come quota 100 o quota 41 per tutti che, tra l’altro, costerebbero anche meno: circa 7 miliardi di euro la quota 100 e circa 5 miliardi di euro la quota 41 per tutti senza oneri a fronte di 15 miliardi di euro per il taglio del costo dell’occupazione. Perché, dunque, preferire ancora una volta investire i soldi disponibili il altri provvedimenti che non siano le novità per le pensioni?

Iter economico correttivo richiesto dalla Comunità e conseguenze per novità per le pensioni

Altro appuntamento importante, atteso quasi in concomitanza alla presentazione del Def, è l’iter economico correttivo da 3,4 miliardi di euro che il nostro Paese deve presentare, così come richiesto, alla Comunità e senza il quale si rischia di andare incontro all’apertura di una nuova procedura di infrazione. E una procedura di infrazione avrebbe solo un impatto negativo sull’Italia in generale e per le novità per le pensioni, in particolare, che verrebbero bloccate, considerando che la procedura di infrazione sottopone il Paese a continui controllo e monitoraggi su misure e conti da parte della stessa Comunità che, da sempre contraria a novità per le pensioni nel nostro Paese, nonostante le ideali per rilanciare quella stessa occupazione giovanile che proprio la Comunità ci ha chiesto di spingere, continuerebbe a fermarle.

E, stando alle ultime notizie, le prospettive potrebbero esser già nere, considerando che l’iter potrebbe non essere accettato a causa di alcuni giochini contabili che il nostro esecutivo avrebbe in mente. Si tratta in particolare di prevedere un miliardo di euro per le zone terremotate del Centro Italia da sottrarre ai 3,4 miliardi di euro di correzioni richiesteci dalla Comunità, che porterebbe così la misure da mettere a punto a 2,4 miliardi di euro ma che non convince affatto, considerando che per le stesse zone terremotate sono stati stanziati già 7 miliardi di euro ancora non visti. Se le misure di correzioni non saranno accettate potrebbero esserci conseguenze negative e problemi per tutte le iniziative che si vorrebbero portare avanti, novità per le pensioni comprese.

Nuovo piano nazionale strategico e cosa aspettarsi per novità per le pensioni

Aspettative di ulteriori novità per le pensioni si nutrivano anche con il nuovo piano nazionale strategico che, fino a qualche giorno fa, si diceva dovesse contenere un capitolo collegato alle novità per le pensioni e alle misure di aiuto e assistenza per i più indigenti. Buoni propositi e nuovi annunci su cui, però, ad oggi, stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, si nutrono forti dubbi di un reale inserimento nello stesso piano.






di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su