Cos'è e come funziona un mutuo liquidità

Una soluzione poco conosciuta, forse, ai più e per questo motivo sarebbe opportuno rispondere una volta per tutta in maniera soddisfacente alle domande che cos’è e come funziona un mutuo liquidità.

Cos’è un mutuo liquidità?

Il mutuo liquidità è un prodotto che si colloca a metà strada tra un mutuo ipotecario e un prestito personale. Il mutuo liquidità richiede molti esborsi, forse più del risparmio ricavato con gli interessi, rispetto ad un prestito personale.

In una fase così difficile per l’economia globale come quella che il mondo sta affrontando ormai da diversi anni a questa parte, sono molte le cose che sono cambiate rispetto al passato. A cominciare dalle necessità di natura economica che spesso si traducono in richiesta di mutuo. Tra le tante opzioni da tenere in considerazione c’è anche il mutuo liquidità. Una soluzione poco conosciuta, forse ai più e per questo motivo sarebbe opportuno rispondere una volta per tutta in maniera soddisfacente alle domande che cos’è e come funziona un mutuo liquidità. Per chi possiede un immobile questa tipologia di mutuo liquidità rappresenta una valida alternativa per ottenere della liquidità.

Cos’è il mutuo liquidità

Cos’è, quindi, il mutuo liquidità? Per potere ambire a un mutuo liquidità c’è bisogno di dimostrare che il bene che si vuole impegnare non deve essere soggetto ad alcuna ipoteca. Questa è una delle caratteristiche principali del mutuo liquidità. È facile comprendere il perché. L’abitazione rappresenta infatti la garanzia in caso non si riesca a rispettare le condizioni del mutuo. Le spese necessarie ad avviare questa pratica sono a carico del contraente e questo può essere un altro aspetto che mette in guardia quando si sta scegliendo se usufruire o meno di questa opportunità che tanto conveniente non è.

Come funziona il mutuo liquidità

Vediamo adesso come funziona il mutuo liquidità. Per richiedere il mutuo liquidità bisogna dimostrare di non aver mai avuto problemi patrimoniali ed aver compiuto il diciottesimo anno di età. Infine al momento della fine del mutuo non si deve avere compiuto il settantacinquesimo anno di età. La cifra del mutuo non è fissa ma è legata a questi aspetti:

Vantaggi e svantaggi mutuo liquidità

Infine quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi del mutuo liquidità? Tra i vantaggi certamente si può annoverare il tasso che di solito è più basso rispetto all’omologo che si può trovare, per esempio, per altri tipi di prestiti come quello personale. Si tratta di un aspetto molto importante perché davvero il risparmio rispetto ad altre tipologie di mutuo può essere vantaggioso. Il mutuo liquidità presenta quindi vantaggi rispetto al prestito personale, ma non per esempio rispetto al mutuo ipotecario. Ma non sono solo questi gli aspetti che rendono il mutuo liquidità più conveniente rispetto al prestito personal. Altri aspetti sono legati a queste caratteristiche:

Ma non è tutto oro quello che luccica e, contestualmente a questi vantaggi, il mutuo liquidità presenta anche diversi svantaggi. Come per esempio il fatto che per ottenere il mutuo liquidità certamente è necessario seguire un iter più complesso che non sempre si conclude nel modo sperato. Molto più semplice quello del prestito personale.



Autore: Luigi Mannini
pubblicato il